Alluce valgo

Alluce Valgo – Cos’è?

L’alluce valgo è una deformità dell’avampiede molto comune nella quale l’alluce devia lateralmente verso le altre dita, causandone una progressiva inclinazione.

Il primo metatarso e l’alluce risultano disallineati secondo l’angolo detto di “valgismo”, a differenza di un piede normale dove le dita sono allineate rispetto ai raggi metatarsali, che risultano equidistanti. La base dell’alluce si inclina a seguito di una conformazione particolare delle ossa del piede o in presenza di lassità legamentosa e il dito si avvicina alle altre dita: il piede si allarga dando luogo alla caratteristica protuberanza alla base dell’alluce.

I pazienti di sesso femminile sembrano essere più inclini allo sviluppo dell’alluce valgo, e l’età media d’insorgenza si è notevolmente abbassata.

A causa dell’alluce valgo si verifica lo sviluppo di una sporgenza ossea detta esostosi della testa metatarsale. Seguono  arrossamento, dolore, infiammazioni e in qualche caso ulcerazioni. La camminata si fa difficoltosa e così anche indossare ogni genere di calzatura. Associate all’alluce valgo, altre patologie quali spina calcaneare borsite retrocalcaneare, neuroma di Morton e dita a martello: in questi casi l’intervento chirurgico è quasi sempre richiesto.

Alluce Valgo – Le Cause

Da cosa dipende l’alluce valgo?

PREMESSA – Il tipo di calzatura indossato non rientra nelle cause che determinano l’insorgere dell’alluce valgo. Contrariamente a quanto si crede, l’uso o meno di tacchi e scarpe strette non può portare allo sviluppo di alluce valgo; questa tipologia di calzature, specialmente se dotate di tacco molto alto, può però essere responsabile dell’arrossamento o infiammazione della borsa sierosa che accompagna questa patologia a causa della posizione innaturale assunta dal piede durante la deambulazione, che ha come risultato un’errata distribuzione del peso corporeo a scapito dell’avampiede.

Va anche detto che la semplice sostituzione delle proprie abitudini in fatto di calzature non potrà contribuire ad arrestare o invertire lo sviluppo dell’alluce valgo.

Le cause effettive dell’alluce valgo possono essere acquisite o congenite: mentre  nel primo caso lo sviluppo dell’alluce valgo si accompagna, per fare solo alcuni esempi, a forme artritiche, a traumi o infiammazioni o a degenerazioni, nella seconda ipotesi esso tende a comparire già durante l’età della crescita.

Cause genetiche – Alluce valgo idiopatico

valgoidio

Una causa frequente alla base dell’alluce valgo è idiopatica: consiste cioé nella semplice conformazione scheletrica genetica del piede, tramandata attraverso le generazioni.

Alluce Valgo secondario

Nel caso dell’alluce valgo secondario, la deformità è diretta conseguenza di altre condizioni strutturali o patologie.

valgopronato

Es. di Alluce valgo secondario pronato

In caso di alluce valgo secondario, data l’inclinazione dell’alluce a cui si associa la sua rotazione sull’asse, camminare è un’impresa, in quanto il fastidio non si limiterà alle calzature: il piede risulterà scomodo nell’appoggio sul terreno, determinando la comparsa di un callo tipico di questa deformazione sulla superficie interna dell’alluce. Questa condizione è più diffusa tra quei pazienti con alluce valgo non corretto in età infantile in caso di retropiede pronato acquisito con insufficienza sotto-astragalica su base degenerativa, come si riscontra frequentemente tra pazienti in menopausa ed in sovrappeso.

Cause ulteriori

Patologie autoimmunitarie e degenerative possono trovarsi a monte di altre tipologie di alluce valgo: in questi casi esso compare in concomitanza di altre deformità dell’avampiede e risulta essere proprio un sintomo delle suddette patologie. Ancora, anche se rara, un’altra causa dell’alluce valgo è da ricercarsi in un trauma non trattato, come una frattura o uno schiacciamento, che consolidandosi deforma l’alluce.