Domande più comuni

Informazioni sugli impianti dentali

Cos’è un impianto dentale?

Un impianto dentale è una piccola vite in titanio che sostituisce la radice di un dente naturale mancante. Un impianto dentale potrà essere inserito sia nella mascella superiore che nella mandibola e si fonderà con l’osso grazie alle proprietà biocompatibili del titanio, diventando un punto di ancoraggio sicuro per il dente sostitutivo. Gli impianti dentali sono una delle soluzioni più adatte per sostituire uno o più denti mancanti.

Perché proprio gli impianti dentali?

L’impianto dentale rappresenta l’approccio ideale alla sostituzione dei denti mancanti per due buone ragioni:

  • In mancanza della radice del dente naturale, l’osso della mandibola può ritrarsi. Così facendo il viso risulta avere un aspetto meno giovanile; l’impianto dentale risolve completamente il problema, restituendo al viso un aspetto più giovane.
  • Non ci si deve preoccupare di alcuna parte mobile e l’impianto dentale è comodo e stabile. Dopo l’inserimento non è necessario regolare alcunché. Nella maggioranza dei casi, l’impianto dentale ha la durata di una vita intera.

Gli impianti dentali funzionano?

Basandosi su oltre trent’anni di esperienza clinica e con più di un milione di pazienti trattati, le statistiche riportano un successo del 95% circa relativo agli impianti dentali singoli* di Nobel Biocare, e una percentuale addirittura superiore per i ponti da essi supportati.

* Risultati raccolti da casistiche di impianti e ponti dentali rimanenti e in funzione lungo un arco di cinque anni.

Chi è in grado di inserire gli impianti dentali?

Solitamente il vostro dentista di fiducia è in grado di inserire un impianto dentale. Tuttavia, se non dovesse avere molta esperienza con gli impianti dentali, potete cercare dei dentisti nella vostra zona in grado di eseguire questa procedura.

Quanto costano gli impianti dentali?

Il costo della sostituzione di un dente tramite impianto dentale è legato a diversi fattori, inclusi il numero di denti da sostituire e il totale di impianti dentali necessari al supporto dei nuovi denti. Potrebbero essere richieste alcune procedure preliminari all’inserimento degli impianti dentali, così da garantirne una lunga durata. È possibile ottenere una stima dei costi relativi al proprio caso sottoponendosi a una visita diagnostica presso un dentista, che saprà consigliarvi al meglio su come procedere nel modo più appropriato al vostro caso.

 

Candidati

Gli impianti dentali funzioneranno su di me?

Gli impianti dentali rappresentano una soluzione potenziale per chiunque abbia perso uno o più denti come conseguenza di traumi, malattie o carie. Variabile fondamentale al buon esito del procedimento è la quantità di osso disponibile. È importante far esaminare la situazione al vostro dentista, che valuterà se procedere all’inserimento degli impianti dentali.

L’età avanzata rappresenta un problema?

Molti pazienti anziani si preoccupano a proposito della loro età, chiedendosi se essa possa impedire loro di godere dei benefici degli impianti dentali. In questi casi è bene tenere a mente che la salute è una variabile più importante rispetto all’età: se le vostre condizioni possono permettervi l’estrazione di un dente, probabilmente potrete ricevere impianti dentali in sicurezza. In presenza di determinate patologie croniche gli impianti dentali sono controindicati: dopo un attento esame della vostra situazione e anamnesi, il vostro dentista determinerà se siete un candidato idoneo all’inserimento di impianti dentali.

 

 Vantaggi rispetto al trattamento tradizionale

Quali sono i vantaggi degli impianti dentali rispetto a protesi o ponti dentali?

  • Migliore estetica del volto: la perdita dell’intero dente – corona e radice – determina la riduzione dell’osso mascellare, che può causare un invecchiamento del viso. Mentre una protesi tradizionale non risolve la situazione, gli impianti dentali possono interrompere questo processo.
  • Denti naturali intatti: i ponti dentali tradizionali obbligavano a limare i denti adiacenti a un dente mancante per favorire il corretto ancoraggio del ponte dentale. Gli impianti dentali spesso consentono di non dover intervenire sui denti sani.
  • Soluzione permanente: non ci si deve preoccupare di parti mobili. L’impianto dentale è comodo e stabile. Dopo l’inserimento, non è necessaria alcuna regolazione. Solitamente, l’impianto dentale dura tutta la vita.
 

Risultati attesi

Quale sarà l’influenza degli impianti dentali sulla mia vita?

Estetica, sensazione e funzionalità degli impianti dentali sono identici a quelle dei denti naturali: potrete mangiare e bere qualsiasi cosa desideriate senza modificare le vostre abitudini. Ma più importante ancora è che gli impianti dentali spesso migliorano concretamente la qualità della vita.  Coloro i quali provano imbarazzo e preoccupazione a causa delle problematiche relative ai loro denti rimangono spesso stupiti dall’effetto positivo che i nuovi denti permanenti esercitano sulla loro autostima.

I miei nuovi denti avranno l’aspetto dei denti naturali?

Quando gli impianti dentali operano in sinergia con la moderna odontoiatria protesica, il loro aspetto, comfort e funzionalità superano le aspettative dei pazienti. È difficile distinguere i nuovi denti da quelli naturali.

Sarò in grado di masticare con la stessa forza ed energia utilizzate con i miei denti naturali?

Sì, a seguito di un breve periodo di adattamento la masticazione sarà tale e quale a quella dei denti naturali.

 

Trattamento e cura

Quanto tempo è necessario per il posizionamento di un impianto dentale?

Grazie alla chirurgia senza lembo, le avanzate tecniche chirurgiche guidate rappresentano comode alternative all’inserimento di impianti dentali e permettono, in una singola sessione, di portare a termine il posizionamento di un impianto dentale. Questo nuovo metodo semplifica di molto la procedura sia per i pazienti che per i dentisti. Il principale vantaggio di queste tecniche di chirurgia guidata è che la necessità di manipolazione dei tessuti molli è minima. I risultati sono un tempo di guarigione sensibilmente accelerato e una riduzione del fastidio che normalmente segue alle operazioni eseguite tramite le tradizionali tecniche di chirurgia implantare odontoiatrica.

La procedura richiede da tre a sei mesi. Come prima cosa il dentista installa l’impianto dentale, che sarà lasciato da tre a sei mesi a guarire e integrarsi con l’osso mascellare. Durante questo periodo sarà installata una protesi provvisoria fino al posizionamento della corona permanente.

La scelta della procedura da seguire dipenderà da vari fattori, come la situazione dei vostri denti, il numero di denti coinvolti e la tipologia di denti da sostituire. Queste variabili determineranno anche il numero di visite necessarie durante tutto il periodo di trattamento.

Il trattamento è doloroso?

Ogni intervento chirurgico reca con sé una qualche forma di disagio temporaneo successivo all’intervento stesso e l’inserimento di impianti dentali non fa eccezione. L’inserimento di un solo impianto reca meno disturbo rispetto al posizionamento di più impianti. Il paziente viene anestetizzato o sedato per tutta la durata dell’operazione, così da ridurre ogni possibilità di disagio. La maggior parte dei pazienti afferma che la procedura li ha fatti sentire molto più a proprio agio di quanto avessero creduto possibile. Il vostro medico di base vi prescriverà tutti i farmaci necessari a contenere gli eventuali disagi; chiedendo al vostro dentista di segnalarvi un altro paziente che si sia sottoposto allo stesso trattamento potrete valutare la sua esperienza.

Come mi sentirò dopo il trattamento?

Qualche livido e gonfiore percepibile su gengive e tessuti molli sarà perfettamente normale: questi disturbi possono essere ridotti con l’assunzione di un normale analgesico. Potrete tranquillamente tornare al lavoro il giorno successivo alla procedura.

Come dovrò prendermi cura dei miei impianti dentali?

I nuovi denti, proprio come se fossero naturali, dovranno essere curati e controllati regolarmente. Utilizzate spazzolino e filo interdentale seguendo le raccomandazioni del vostro dentista o igienista. Recatevi dal vostro dentista secondo necessità, avendo cura di farvi esaminare massimo a sei mesi di distanza dall’inserimento degli impianti dentali.

 

Si ringrazia il gruppo dentista.tv per la gentile collaborazione.